vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Fototeca "I.B. Supino"

Un ricco patrimonio fotografico su ampii repertori iconografici e stilistici

La Fototeca, attualmente ordinata nel complesso di S. Cristina, rispecchia l'evoluzione delle attività di ricerca e didattica svolte dapprima nell'Istituto di Storia dell'Arte, fondato da Igino Benvenuto Supino, e poi nel Dipartimento di Arti visive. Tali repertori fotografici hanno costituito un archivio da cui gli studiosi hanno potuto attingere per approfondimenti scientifici sull'arte emiliana, italiana e internazionale.

Le fotografie di soggetto storico-artistico sono articolate in raccolte che portano il nome dei loro costitutori - "Fototeca Supino", "Archivio Croci", "Fototeca Volpe" - e nella "Miscellanea Istituto di Storia dell'Arte", dove sono confluiti materiali fotografici ascrivibili a docenti che hanno creduto profondamente nel ruolo della fotografia come strumento imprescindibile per lo studio delle opere e per l'insegnamento della storia dell'arte. Tra essi vanno ricordati Roberto Longhi, Stefano Bottari, Francesco Arcangeli, Carlo Volpe, Renato Roli, Italo Zannier e Anna Maria Matteucci.

Le fotografie presenti nel fondo, circa 71.000, sono di fotografi e di case editrici che hanno fatto la storia della fotografia artistica tra il XIX e il XX secolo, come Alinari, Brogi, Anderson, o i bolognesi Pietro Poppi e la Fotografia dell'Emilia. A essi si affiancano Croci, Villani o lo studio Fotofast, che hanno caratterizzato la produzione di immagini artistiche a Bologna tra gli anni Venti e l'inizio degli anni Settanta.

Risorse

Archivio Croci
La raccolta del fotografo Felice Croci
Archivio Supino
Il repertorio iconografico del fondatore dell'Istituto di Storia dell'Arte, poi Dipartimento di Arti visive
Archivio Volpe
L'archivio fotografico di Carlo Volpe